Detrazioni fiscali ed Ecobonus

Le detrazioni fiscali per le ristrutturazioni ed il bonus mobili sarano prorogate senza variazioni mente per i lavori iniziati a partire dal 1° gennaio 2018 rientranti nell’Ecobonus verranno applicate le nuove aliquote.

detrazioni-fiscali-ecobonus-65

Ecobonus

Gli interventi di riqualificazione energetica degli edifici, realizzati su singole unità immobiliari o su parti comuni di edifici residenziali godono di una detrazione fiscale del 65% o del 50% in funzione della tipologia di intervento. In particolare, l’ecobonus è riconosciuto se le spese sono state sostenute per:

    • al 65% per riduzione del fabbisogno energetico per il riscaldamento attraverso riqualificazione globale dell’edificio fino ad un importo massimo di spesa pari a 100.000 euro;
    • al 65% per installazione di pannelli solari fino a 60.000 euro e sostituzione di impianti di climatizzazione invernale fino a 30.000 euro;
    • differenziato per miglioramento termico dell’involucro dell’edificio, fino a 60.000 euro, tra i quali: sostituzione serramenti (50%) e coibentazioni di pareti, coperture e pavimenti (65%);
    • differenziato per sostituzione di generatori con caldaie a condensazione o a biomassa (50%) o pompa di calore (65%).

detrazioni-fiscali-ristrutturazioni-50

Bonus ristrutturazioni

Per gli interventi di ristrutturazione edilizia, manutenzione straordinaria e manutenzione ordinaria solo su parti comuni di edifici, è prevista una detrazione fiscale del 50%, con un tetto massimo di spesa di 96.000 euro. L’agevolazione scade il 31 dicembre 2018. Dal 1° gennaio 2019 la detrazione tornerà alla misura ordinaria del 36% e con il limite di 48.000 euro per unità immobiliare. Rientrano in detrazione gli interventi di:

    • restauro e risanamento conservativo, fatti per la conservazione dell’edificio e per assicurarne la funzionalità (consolidamento, ripristino e rinnovo degli elementi costitutivi dell’edificio, inserimento di elementi accessori e di impianti necessari);
    • ristrutturazione edilizia (demolizioni, modifica della suddivisione degli ambienti, accorpamento di diverse unità immobiliari, recinzioni, sistemazioni esterne).
detrazioni-bonus-mobili

Bonus mobili e detrazione degli interessi passivi sui mutui

E' confermato anche per il 2018  il bonus mobili: dal 26 giugno 2012 chi sostiene spese per la ristrutturazione edilizia di singole unità immobiliari o su parti comuni di edifici residenziali, può usufruire del bonus mobili, una detrazione fiscale del 50% delle spese per i mobili e gli elettrodomestici acquistati dal 6 giugno 2013 e destinati all’immobile oggetto di ristrutturazione, con un tetto massimo di spesa di 10.000 euro.

I contribuenti che intraprendono la ristrutturazione e/o la costruzione della loro casa di abitazione principale, possono detrarre dall’Irpef, nella misura del 19%, gli interessi passivi e i relativi oneri accessori pagati sui mutui ipotecari, per costruzione e ristrutturazione dell’unità immobiliare. L’importo massimo sul quale va calcolata la detrazione del 19% è pari a 2.582,28 euro complessivi per ciascun anno d’imposta.

Vuoi ricevere maggiori informazioni?

Se vuoi ricevere informazioni e non sai a chi rivolgerti, compila il modulo che trovi qui accanto e verrai contattato senza impegno.

 

Compila il modulo di contatto

Orari Apertura

Lunedì-Venerdì: 9:00 - 12:00 / 14:00 - 19:00

Sabato: 9:00 - 12:00

Domenica: Chiuso

Contattaci

Unità locale

  • Unità locale Sesto Calende (VA), Via Mercato, 10
  • Servizi tecnici ed immobiliari, preventivi, studio di progettazione

Sede legale

  • Sede legale Angera (VA), Via Soldani, 10
  • Amministrazione e contabilità

Dove operiamo

  • Provincia di Varese
  • Provincia di Novara

           

         

 

Fai il tuo preventivo on-line adesso!

IMPRESA EDILE VARESE - RISTRUTTURAZIONE CASA VARESE - RISTRUTTURAZIONE CASA COSTI

preventivo online